Sicuri e contenti

Il blog su sicurezza e telefonia di Safety & Privacy

Articoli

Per trasformare la tua casa in una casa sicura basta poco

Cadute, schiacciamenti, ustioni sono gli incidenti più frequenti. In questo quadro piuttosto allarmante c’è una buona notizia: basta poco, infatti, per evitare che la zona di comfort per eccellenza, casa nostra, si trasformi in un luogo pericoloso disseminato di trappole e pericoli. Ecco allora cinque buone abitudini che possono preservare noi e i nostri cari da infortuni o da incidenti ancora più gravi.

Sistemi di controllo accessi e gestione presenze

“Questa azienda non è un albergo!”. Vedendo la confusione che regna in certi ambienti di lavoro forse a qualcuno sarà scappata questa frase di disappunto. Il confine tra ordine e disordine all’interno di un’impresa è molto sottile e passa anche dal controllo degli accessi. Un tema estremamente ampio che non deve essere sovrapposto con quello della rilevazione presenze finalizzati al conteggio delle ore di lavoro, e a tutto ciò che comporta in termini di calcolo della retribuzione e di attività durante la giornata.

Videosorveglianza e cancelli: gli occhi e i muscoli per difendere la tua azienda

È possibile riuscire a controllare la nostra azienda 24 ore su 24 e nel modo più efficace ed economico possibile? Per tenere sotto controllo la nostra azienda, il nostro magazzino, insomma lo spazio sul quale intendiamo vigilare, occorrono occhi da rapace e muscoli d’acciaio. Con un buon impianto di videosorveglianza e un robusto sistema di automazione per l’apertura dei cancelli siamo sulla buona strada per rendere la nostra area di lavoro sicura e controllata.

Cinque consigli per tenere alla larga i ladri da casa tua

La porta scardinata, il vetro infranto, il garage violato, la cassaforte scassinata. Sono i primi passi di un’azione criminale che, di solito, si conclude con la razzia dei beni più preziosi che si trovano all’interno di un’abitazione o di un locale. “Furti ed effrazioni” si definiscono in termine tecnico. Un fenomeno che, stando ai dati più recenti dell’Unione europea fa registrare, solo in Italia, circa 235mila casi all’anno. Riavvolgiamo il nastro della nostra scena del crimine e proviamo a capire se, con pochi elementari consigli, è possibile rendere la vita più difficile ai topi d’appartamento e proteggere i nostri beni e i nostri oggetti più cari.

Come prevenire gli incidenti domestici da fuoco e gas? Cominciamo dall’ABC

Intossicazioni, ustioni, cortocircuiti, incendi, emergenze. Sembrano parole uscite da una cronaca di guerra, dal racconto di una catastrofe o di un attacco terroristico. E invece no. Sono i vocaboli più ricorrenti per inquadrare il tema degli “incidenti domestici”. Il caldo e rassicurante focolare domestico che diventa trappola, spazio di pericolo, luogo d’infortunio. Oggi proveremo a darvi 5 consigli che renderanno la vostra casa più sicura, ma intanto proviamo a inquadrare il problema.

Antincendio

Scacco matto a incendi e fughe di gas

Fughe di gas e incendi sono due tra i principali spauracchi quando si parla di sicurezza sul luogo di lavoro o comunque di sicurezza in ambienti pubblici e molto affollati. Quando fuoco e gas agiscono come non dovrebbero, infatti, i danni sono, di solito, molto rilevanti.  “Prevenire è meglio che curare” dovrebbe essere il mantra da ripetere sempre per mettersi al sicuro da spiacevoli sorprese.

Casa dolce casa, purchè sia sicura

Stanze accoglienti, ambienti familiari, il tepore di un caminetto acceso. La casa è da sempre uno dei simboli più rassicuranti. Un presidio di tranquillità da contrapporre all’imprevedibilità e all’ansia del mondo che sta fuori. A rompere le uova nel paniere e ad offuscare questa immagine idilliaca ci sono però i numeri legati agli incidenti domestici che coinvolgono soprattutto le persone più anziane.

Tocca per chiamarci 800.078.199
Apri popup